Per meglio professare il nostro Credo 2 - News dalla Parrocchia di Borgo Maggiore
974
post-template-default,single,single-post,postid-974,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,transparent_content,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Per meglio professare il nostro Credo 2

Per meglio professare il nostro Credo 2

Giubileo Parrocchiale – 30 aprile 2017

Dopo aver parlato del Padre, questa settimana cominciamo ad approfondire ciò che crediamo riguardo al Figlio.

“Credo in un solo Signore, Gesù Cristo, unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre prima di tutti i secoli: Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero, generato non creato della stessa sostanza del Padre; per mezzo di lui tutte le cose sono state create”.

Gesù, dunque, prima di nascere a Betlemme già esisteva: anzi, esiste da sempre, anche prima che fossero creati il tempo e lo spazio. Noi crediamo che Gesù è Dio, un Dio vero, la vera Luce che illumina gli uomini, ne scalda il cuore e dona pace: non semplicemente o sbrigativamente un figlio di Dio, ma “il” Figlio, cioè l’unico. Noi siamo figli di Dio perché battezzati, ma Gesù è il Figlio perché condivide con il Padre l’essere Dio. Perciò non c’è mai stato un tempo in cui il Padre è esistito senza il Figlio. Infatti Gesù non è stato creato in un momento del passato, ma da sempre è generato dal Padre. Gesù è Dio e dunque è eterno.

Questo è molto importante, perché Gesù è veramente Dio e non è diverso da Dio Padre: alcuni pensano che Gesù ha cominciato ad esistere solo con l’Incarnazione e che dunque è diventato Dio successivamente. Questo però non è quello in cui crede la Chiesa. Gesù è vero Dio, non solo un dio né tanto meno un angelo.

La realtà, le cose, il mondo, le persone… siamo tutti stati creati per mezzo di Gesù: ciò vuol dire che tutto può farci riandare a Dio. Tutto è creato come con un “marchio di fabbrica” che porta l’etichetta di “Gesù Cristo”. Perciò tutto è in sé buono, perché creato, donato, posto dal Padre attraverso Gesù. Il Figlio è il modello della creazione. E noi dobbiamo cercare di assomigliare sempre di più a lui con le nostre scelte quotidiane.

Proviamo, in questa settimana, a ricordarci un po’ di più del fatto che “per mezzo di lui tutte le cose sono state create”. Impareremo a rispettare di più la natura, gli animali, le cose, soprattutto le persone e noi stessi.

No Comments

Post A Comment